Sabato, 29 Aprile 2017 16:34

Canederli alla tirolese

Canederli alla tirolese Canederli alla tirolese
Num. persone:
4 persone
Cottura:
2 ore e 1/2
Preparazione:
15 minuti
Difficoltà:
Medio
Ingredienti:

200 g. pane di grano duro raffermo

2 l. brodo di carne

2 uova

40 g. farina 00

30 g. burro

1 cipolla piccola

sale/pepe/noce moscata q.b.

150 ml latte

100 g. speck

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

1 cucchiaio erba cipollina tritata

Detti anche gnocchi di pane o knödel, i canederli sono una specialità del Trentino-Alto Adige. Si tratta di grosse polpette  a base di pane raffermo, farina, uova e latte; la ricetta è molto antica e, nella cucina contadina, permetteva il riciclo del cibo avanzato o di cucinare con quello che si aveva in dispensa.  Ne esistono diverse varianti, che prendono il nome dell’ingrediente aggiunto all’impasto classico. Si servono in brodo oppure asciutti,  possono fare da accompagnamento ad altri piatti in umido.

PREPARAZIONE:

  1. Tagliate a dadini il pane raffermo; in una ciotola sbattete le uova con un pizzico di sale e pepe, aggiungete il latte e il pane, mescolate bene e lasciate riposare per circa due ore, mescolando ogni tanto in maniera che l’impasto assorba tutto il liquido.

  2. Nel frattempo tagliate finemente lo speck e la cipolla e preparate un soffritto in olio extravergine d'oliva ed il burro. Lasciate raffreddare e mescolate il soffritto all’impasto di pane, aggiungete prezzemolo e erba cipollina, noce moscata, aggiustate di sale e, per ultima, la farina. Mescolate bene senza strizzare e fate riposare per circa mezz’ora.

  3. Formate delle palline e fatele rotolare in un piatto con della farina bianca.

  4. Cuocetele  in brodo mantenendo un bollore leggero per almeno 15 minuti. Servite ben caldi in brodo oppure asciutti con burro fuso e salvia.

     NOTE:

    Si può ridurre il tempo di preparazione utilizzando latte tiepido.