Giovedì, 11 Novembre 2021 21:03

Giardiniera

Giardiniera Giardiniera
Num. persone:
10 vasetti da 400 g. persone
Cottura:
3 - 4 minuti
Preparazione:
1 ora + bollitura vasetti
Difficoltà:
Facile
Ingredienti:

700 g. cavolfiori

700 g. carote

700 g. peperoni rossi

400 g. finocchi

400 g. sedano

2 l. aceto di vino bianco

2 l. acqua

50 g. zucchero

50 g. sale

10 foglie alloro

pepe nero in grani

La giardiniera è una conserva classica di verdure appena scottate e messe sotto aceto;  rappresenta un metodo antichissimo per conservare le verdure  nel periodo in cui abbondano per gustarle tutto l'anno ed è uno degli antipasti o dei contorni più gustosi che esistano.  E' possibile utilizzare diverse verdure, a seconda dei vostri gusti,  cavolfiore, carote, sedano e peperoni non dovrebbero mai mancare e potete anche aggiungere cipolline, finocchi  e fagiolini se di stagione. Prepararla in casa è semplicissimo, basta avere verdure fresche e di qualità, un buon aceto di vino bianco e  vasetti sterilizzati.  

PREPARAZIONE:

  1. Mescolate insieme l'aceto con l'acqua in una pentola di acciaio, aggiungete il sale,  lo zucchero, le foglie di alloro e  i grani di pepe; portate a bollore.   
  2. Nel frattempo lavate tutte le verdure, dividete il cavolfiore in cimette, pelate le carote e tagliatele a tocchetti, tagliate a pezzi di grandezza abbastanza omogenea anche le altre verdure.
  3. Sbollentate le verdure separatamente per 3/4 minuti tenendole molto al dente partendo dalle carote, poi il sedano, i finocchi, i cavolfiori e per ultimo i peperoni. Man mano che le scolate, aiutandovi con una paletta forata,  tenetele separate.
  4. Disponete le verdure nei vasetti sterilizzati alternandole e pressandole bene in maniera che non si muovano e rimangano sotto il livello del liquido, aggiungete anche le foglie di alloro e il pepe in grani della bollitura. Terminate versando  nei vasetti  il liquido di cottura preventivamente filtrato con un colino riempiendo fino a 1 cm. dal bordo.  
  5. Chiudete bene i  vasetti e disponeteli in una pentola completamente coperti di acqua, mettete tra un vasetto e l'altro dei canovacci puliti per evitare che, durante la bollitura, sbattano l'uno contro l'altro e si rompano.
  6. Portate a bollore e fate bollire per 30 minuti poi lasciate intiepidire nella pentola; estraete i vasetti e lasciateli ben raffreddare, quando i vasetti  si saranno raffreddati verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente premendo al centro del tappo e, se non sentirete il classico "click-clack", il sottovuoto sarà avvenuto. Riponeteli in un luogo buio e fresco. Saranno pronti da consumare dopo 3/4 settimane (ma non ce la farete a resistere così tanto).
  • NOTE:

    La giardiniera  si conserva per diversi mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore.  Una volta aperto il vasetto, la giardiniera  andrà riposta in frigorifero e consumata entro pochi giorni.

  • Per sterilizzare correttamente i vasetti, fateli bollire  assieme ai rispettivi tappi, avvolgendoli in un canovaccio per evitare che si rompano. Asciugateli bene con un canovaccio pulito oppure mettendoli in forno a bassa temperatura.

     Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa raccomandiamo di attenersi  alle linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.