Martedì, 01 Ottobre 2019 18:14

Confettura di uva fragola (uva americana)

confettura di uva fragola confettura di uva fragola
Num. persone:
6 barattoli da 250 ml persone
Cottura:
1 ora
Preparazione:
20 minuti
Difficoltà:
Medio
Ingredienti:

1 kg. uva fragola

600 g. zucchero

1 limone

L'uva fragola (o uva americana) è un tipo di uva da tavola originaria dell'America e introdotta in Italia nei primi decenni del 1800. La confettura, dal sapore e dal profumo intenso,  è ideale sul pane tostato a colazione, per realizzare crostate o dolci e anche per accompagnare formaggi stagionati. 

PREPARAZIONE:

  1. Lavate bene e asciugate l'uva; sgranatela e mettetela in una pentola di acciaio. Aggiungete il succo di limone e lo zucchero. Cuocete a fuoco dolce per trenta minuti o fino a quando l'uva non inizia a sfaldarsi, poi passatela con il passaverdure per eliminare semi e bucce.

  2. Rimettete l'uva nella pentola,  cuocete a fuoco dolce per ulteriori trenta minuti.   La confettura sarà pronta quando, mettendone una goccia su un piattino freddo di frigorifero e inclinandolo, si solidifica e non scivola via.

  3. Invasate la confettura ancora bollente nei barattoli che avete preventivamente sterilizzati. Riempite i vasetti lasciando almeno 1 centimetro di spazio dal bordo del barattolo. Avvitate bene i tappi senza stringere troppo, capovolgete a testa in giù e lasciate raffreddare. Con il calore della confettura si creerà il sottovuoto, che permette la conservazione del prodotto. Quando i barattoli si saranno raffreddati verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente premendo al centro del tappo e, se non sentirete il classico "click-clack", il sottovuoto sarà avvenuto.

  4. Se volete mantenere la marmellata più a lungo, pastorizzatela, mettendo i vasetti pieni di marmellata raffreddati avvolti in tovaglioli in una pentola completamente coperti di acqua fredda. L’acqua deve superare di 5 cm il tappo dei vasetti. Portate a bollore e fate bollire per circa 30 minuti, quindi spegnete la fiamma e lasciare raffreddare. 

  5. La confettura  si conserva per diversi mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Si consiglia di attendere almeno 2-3 settimane prima di consumare la confettura. Una volta aperto il vasetto, la confettura andrà riposta in frigorifero e consumata entro pochi giorni.

    NOTE:

    Per sterilizzare correttamente i vasetti, fateli bollire  assieme ai rispettivi tappi, avvolgendoli in un canovaccio per evitare che si rompano. Asciugateli bene con un canovaccio pulito oppure mettendoli in forno a bassa temperatura.

     Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.